“Banca della Terra Lombarda” finalizzata alla rimessa a coltura delle terre incolte o abbandonate sia pubbliche che private.
08/02/2017
“Banca della Terra Lombarda” finalizzata alla rimessa a coltura delle terre incolte o abbandonate sia pubbliche che private.

Secondo quanto prescritto dalla L.R. n. 30/2014 ”Integrazioni alla legge regionale 5 dicembre 2008 n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale). Istituzione della Banca della Terra” e dal R.R. n. 4/2016 “Regolamento per il funzionamento della Banca della Terra Lombardia” il Comune di Solbiate Arno ha eseguito il censimento dei terreni potenzialmente abbandonati o incolti di proprietà privata, anche su base di dati forniti dalla Regione Lombardia, al fine di ottenere la disponibilità all’iscrizione alla Banca della Terra Lombarda.

I proprietari o i titolari di altri diritti reali di terreni presenti nell’elenco possono fornire la disponibilità all’iscrizione nella Banca della Terra Lombarda, presentando l’istanza all’Amministrazione Comunale, utilizzando l’apposito “modulo A” entro il 30.04.2017.

Qualora i proprietari o i titolari di altri diritti reali di terreni non inclusi nel censimento ritengano che i propri terreni abbiano le caratteristiche di “abbandonati o incolti” siano interessati ad iscriversi alla Banca della Terra Lombarda, possono presentare anch’essi istanza con le stesse modalità e tempistiche.

Qualora i terreni censiti  non siano da ritenersi potenzialmente incolti o abbandonati secondo la definizione di cui all’art. 31 quinquies della legge regionale 5 dicembre 2008 n. 31 che considera tali:
a) I terreni agricoli che non siano stati destinati a uso produttivo da almeno due anni, a esclusione dei terreni oggetto di impegni derivanti dalla normativa europea e di quelli espressamente indicati dalla normativa vigente;
b) I terreni già destinati a colture agrarie e a pascolo in cui si sono insediate formazioni arbustive e arboree spontanee, tenuto conto di quanto disposto dagli art. 42 e 43…”;
si invita i proprietari o i titolari di altri diritti reali di terreni a comunicarne le motivazioni compilando il “modulo B” pubblicato sul sito internet comunale al fine dell’aggiornamento del censimento stesso.

Il Responsabile dell'Area Tecnica
Documenti
  1. Elenco terreni censiti
  2. Modello A
  3. Modello B